Spessimetro a ultrasuoni Progetto PSC

Stai cercando informazioni su come utilizzare il tuo spessimetro a ultrasuoni per misurare in modo affidabile lo spessore di un determinato materiale? Se è così, continua a leggere e capirai come puoi utilizzare lo spessimetro con accuratezza come fa il nostro cliente Progetto PSC.

Cos’è lo spessimetro a ultrasuoni?

Uno spessimetro a ultrasuoni è un dispositivo elettronico che utilizza l’emissione e la ricezione di onde sonore per misurare lo spessore di un determinato materiale. Può avere dimensioni e funzioni diverse. Ogni settore richiede un tipo di strumento piuttosto che un altro, è quindi importante saper scegliere quello adatto alle proprie necessità.

spessimetro a ultrasuoni

Come funziona lo spessimetro a ultrasuoni?

Innanzitutto bisogna sapere cosa devi misurare. Ogni materiale ha una velocità del suono interna diversa, vale a dire che il suono viaggia attraverso materiali diversi a velocità diverse. Questa è una parte vitale del calcolo dello spessore di un materiale, perché lo spessore è uguale al tempo di ciclo dell’eco diviso per la velocità del suono.

Per calcolare con precisione lo spessore, il dispositivo deve conoscere la velocità del suono all’interno del materiale che stai misurando.

Poiché questo sarà unico per il materiale stesso, è importante settare il dispositivo per il materiale che desideri misurare.

Vediamo alcuni dei materiali più comuni e le velocità del suono interne associate.

Materiale Velocità (m / s)

Alluminio 3040 – 6420

Mattone 3600 – 4200

Calcestruzzo 3200 – 3700

Rame 3560 – 3900

Bicchiere 3950-5000

Ferro 3850 – 5130

Piombo 1160 – 1320

Acciaio 4880-5050

Legna 3300-5000

 

Dopo il settaggio, il dispositivo è pronto per misurare il campione con precisione.

Il secondo passo è determinare se la superficie di cui hai bisogno per ottenere lo spessore è oscurata o meno da un rivestimento di qualche tipo.

Cosa si intende per rivestimento?

spessimetro

Per rivestimento si intende qualsiasi materiale che ricopre la superficie e impedisce il contatto diretto tra la sonda e la superficie stessa.

Esempi di rivestimenti sono:

Sporco
Polvere
Ruggine
Pittura
Lacca
E molti altri

Se stai utilizzando un dispositivo dotato di Single Echo (come il nostro modello SA8812 O SAUT160) , questi strati che coprono la superficie causeranno una discrepanza nelle misurazioni e ti daranno risultati imprecisi.

In questo scenario, è importante assicurarsi che la superficie sia pulita e che venga utilizzato un gel isolante per formare una connessione pulita tra la sonda e la superficie.
Per i dispositivi che possono utilizzare i metodi Echo-Echo e Multiple Echo (come il nostro SAUT310D-SW O SAUT500D-SW), il rivestimento è un problema minore e può essere risolto.

Echo-Echo consente infatti al tuo misuratore di spessore a ultrasuoni di ignorare un rivestimento fino a 8 mm di spessore.
Il processo di misurazione include il dispositivo che produce un impulso ultrasonico, e viene inviato attraverso il materiale che stai misurando.

La temporizzazione inizia quando l’impulso viene inizialmente emesso dalla sonda e termina quando viene rilevato l’eco di ritorno, che riverbera attraverso il materiale dopo essere rimbalzato sulla parete di fondo.

Come funzionano i diversi metodi di misurazione?

Single Echo è il più semplice e, come suggerisce il nome, utilizza una singola temporizzazione per misurare lo spessore. Ciò richiede un campione pulito del materiale, che può essere difficile da trovare in molti settori al di fuori degli ambienti di prova controllati.
Echo-Echo e Multiple Echo utilizzano rispettivamente due e tre temporizzazioni per eliminare lo spessore del rivestimento e ottenere un risultato accurato per lo spessore del campione.

Il secondo ciclo dell’onda sonora inizia al confine tra il rivestimento e il campione.
Questo è il fattore chiave per eliminare il rivestimento dalla misurazione, perché significa che il tempo uno e il tempo due saranno leggermente diversi.

Multiple Echo ha una terza temporizzazione da utilizzare, che aumenta la precisione della misurazione quando il rivestimento è più spesso.

Per questo, i tempi due e tre sono solitamente uguali o infinitamente diversi, in modo tale che l’hardware e il software di calcolo possono eliminare il rivestimento e registrare solo lo spessore del campione.

Anche PROGETTO PSC SRL utilizza lo spessimetro a ultrasuoni

Tra i nostri numerosi clienti che utilizzano gli spessimetri a ultrasuoni c’è Progetto PSC Srl che impiega gli strumenti a marchio SAMA Tools per l’esecuzione di indagini e formazione professionale nell’ambito dei Controlli non Distruttivi.
Progetto PSC assicura un’altissima professionalità, serietà ed efficienza in ambito formativo, ingegneristico e consulenziale.

L’indagine con lo spessimetro a ultrasuoni permette di rilevare sia difetti superficiali che difetti in profondità.⠀⠀

 

Corsi e servizi di Progetto PSC

Progetto PSC è dunque un Centro che si occupa di formazione e certificazione del personale addetto all’esecuzione di Indagini Non Distruttive (CND) sotto la supervisione di Bureau Veritas e ACCREDIA.

 

“Il Controllo Non Distruttivo è la determinazione delle condizioni fisiche di un oggetto
realizzata in modo tale da non compromettere le funzionalità per le quali l’oggetto
stesso è stato costruito.

ASNT(American Association For Non Destructive Testing)

I Corsi si svolgono su tutto il territorio Italiano, anche direttamente presso le aziende, con piani formativi personalizzati.

Inoltre è anche un Laboratorio Prove composto da tecnici di III livello che eseguono indagini diagnostiche preventive (non distruttive e semi-distruttive) sul campo.

Quindi lo scopo è quello di individuare difetti, carenze e patologie edilizie, suggerendo interventi mirati, consentendo un risparmio di tempo e denaro al committente.

Riassumendo, le attività svolte riguardano le aree:

  • DIAGNOSTICA

    In campo civile e industriale per la manutenzione e il controllo di edifici e impianti.
  • SISMICA

    Le prove non distruttive, semi-distruttive e distruttive per la caratterizzazione dei materiali e la definizione del rischio sismico.
  • PROVE SU ACCIAIO

    Prove non distruttive per il controllo delle saldature e delle strutture in acciaio.
  • SICUREZZA

    Controlli di sicurezza di elementi strutturali e non strutturali.

 

Guarda il video per saperne di più…

Per un lavoro preciso e accurato Progetto PSC ha scelto il nostro Misuratore di Spessori a Ultrasuoni SAUT310D-SW, in grado di misurare lo spessore anche attraverso vernici e rivestimenti.

Strumento innovativo ed efficiente grazie alla sua semplicità d’uso, all’elevata precisione e a una duttilità d’impiego eccezionale.⠀⠀
Fai come Progetto PSC e parti col piede giusto con gli strumenti di misura SAMA Tools!

Desideri maggiori informazioni o assistenza?

Se sei alla ricerca di informazioni su un modello specifico di spessimetro a ultrasuoni o desideri saperne di più, contatta il nostro reparto tecnico. Puoi chiamarci subito ai numeri 0584/392342 – 0584/392453 o, in alternativa, compilare il modulo online per contattarci per iscritto.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *