Misura e controllo della rugosità

La misura e il controllo della rugosità sono aspetti fondamentali da tenere in considerazione per garantire la qualità di una superficie e anche se apparentemente è liscia, non lo sarà mai al 100%.
Ciò significa che la rugosità della superficie non avrà mai un valore pari a zero. Ma, che cos’è la rugosità della superficie?

Che cos’è la rugosità della superficie?

La rugosità superficiale indica le irregolarità che appaiono sulla superficie di un pezzo a seguito di processi meccanici come la fresatura, tornitura e rettifica.
Così, anche la superficie più liscia al tatto o quella più piatta all’occhio avranno picchi e valli che devono essere misurati e controllati per assicurarsi che la finitura desiderata venga raggiunta.

Perché la misura e il controllo della rugosità sono così importanti?

Misurare e controllare la rugosità della superficie è importante perché può avere un impatto significativo su diversi aspetti del pezzo, tra cui:

  • L’aspetto della superficie.
  • La funzionalità della superficie.
  • L’aderenza di qualsiasi tipo di rivestimento sulla superficie.

Le parti rotanti, come ad esempio motori di automobili, pompe e generatori, sono un esempio perfetto per dimostrare questa importanza. Ci sono parti in movimento che richiedono rugosità specifica per il loro corretto funzionamento.
Se la rugosità è troppo elevata, può causare un guasto accelerato a causa dell’aumento dell’usura, mentre un valore di rugosità al di sotto dei requisiti può causare allentamenti delle componenti che potrebbero influenzare il funzionamento della macchina.

Come si misura la rugosità della superficie?

La rugosità della superficie viene misurata per mezzo di una sonda, si parla tecnicamente di “misura della rugosità del profilo superficiale”.
Questa definizione viene associata alla sonda, che si muove in linea retta su una determinata lunghezza selezionata sulla superficie. In questo modo viene definito un profilo delle irregolarità riscontrate su tale superficie.

Il profilo creato è composto da picchi e valli; i parametri di rugosità sono calcolati in base all’altezza di quei picchi e alla profondità di quelle valli.

Sonda rugosimetro SA6230

I parametri della rugosità

Una delle modalità più comuni per individuare la rugosità della superficie è attraverso la rugosità media o “Ra”.
La rugosità media (Ra) è definita come il valore medio aritmetico dei valori assoluti all’interno di una determinata lunghezza.

In altre parole, il valore di Ra rappresenta il valore medio dello scostamento del profilo verso l’alto o verso il basso, rispetto ad una linea immaginaria considerata completamente piatta.
Questa informazione significa che valori più alti di Ra rappresentano una maggiore rugosità della superficie.

Ecco la relazione tra tipo di lavorazione e Ra.

Tuttavia, misurare e controllare la rugosità media (Ra) della sola superficie non sempre è sufficiente, in quanto presenta alcune limitazioni. Ad esempio, un valore Ra non identifica differenze per quanto riguarda il tipo di irregolarità.
Ciò rende necessario misurare e controllare altri parametri di rugosità, quali:

  • RPc per caratterizzare un profilo, ovvero la misura dei picchi.
  • La rugosità quadrata media (Rq), ovvero la radice quadrata della media dei quadrati delle deviazioni del profilo reale entro una determinata lunghezza.
  • Rz, comunemente utilizzato nella sabbiatura, tiene conto della differenza media picco-valle di 10 punti (5 picchi e 5 valli) che si discostano maggiormente all’interno di una determinata lunghezza.
  • Rmax, che permette di misurare la profondità massima del profilo entro una determinata lunghezza.

Fortunatamente, tutti questi valori non vengono più calcolati a mano.
Strumenti come il nostro rugosimetro grafico potrà svolgere il lavoro con un’alta precisione e senza complicazioni.

rugosimetro SA6260

Quali sono le applicazioni relative alla rugosità?

Come descritto sopra, la rugosità superficiale può avere un impatto su diversi aspetti di un pezzo. Di conseguenza, le applicazioni relative alla misura e al controllo della rugosità devono ridurre tale impatto.

Alcuni esempi di misura e controllo della rugosità superficiale sono:

rugosimetro SA6230

  • Parti automobilistiche: il controllo dell’attrito è importante, come nel caso di sistemi frenanti e sistemi di frizione.
  • Apparecchiature per il trattamento farmaceutico e alimentare: richiedono bassi valori di rugosità per evitare che le particelle aderiscano sulle superfici dei vasi e di altri elementi, onde evitare la contaminazione tra lotti.
  • Preparazione della pavimentazione: evitare superfici scivolose in luoghi come ospedali e altre aree in cui è richiesta una maggiore rugosità sulla superficie del pavimento.
  • Elettronica e semiconduttori per un migliore funzionamento.
  • Produzione di macchine utensili: in particolare quelle utilizzate per la produzione ad alta precisione, come gli utensili per il taglio di ingranaggi.
  • Attuatori idraulici e pneumatici: evitare l’aumento dell’attrito è essenziale per il corretto funzionamento.
  • Industria cartaria.
  • Attrezzature mediche.
  • Tubi del telescopio.
  • Macchinari per la produzione di abbigliamento.
  • Ceramiche e porcellane.
  • Cuscinetti, giunte e guarnizioni.
  • Stampi per colate e altre attrezzature di colata che richiedono superfici ad alta precisione.
  • Valvole, pompe e altri macchinari.

 

Si può facilmente notare che molte tipologie di industria possono beneficiare della misura e del controllo della rugosità.
Inoltre, è importante sottolineare che la misura e il controllo della rugosità delle superfici è importante nella produzione, nella garanzia di qualità (QA) e nel controllo della qualità (QC) in laboratorio.
A volte, i pezzi devono essere lavorati direttamente sul campo, e risulta necessario misurare la rugosità al di fuori del laboratorio.

In questi casi, il nostro rugosimetro compatto e il rugosimetro portatile sono fondamentali.

Rugosimetro SA6240

Come scegliere lo strumento corretto per la misura e il controllo della rugosità di una superficie?

L’acquisto di uno strumento per misurare la rugosità della superficie è molto importante e occorre scegliere e selezionare la soluzione migliore.
Ci sono diversi aspetti da tenere in considerazione quando si valuta la scelta dello strumento giusto.
Alcuni di questi sono:

  • Valutare se sono necessari i valori specifici dei parametri o solo un confronto.
  • Il numero di parametri da misurare.
  • La necessità di una visualizzazione del profilo.
  • La portabilità necessaria
  • La necessità di un’applicazione specifica come il rivestimento dopo la sabbiatura.

La taratura del rugosimetro

Il rapporto di taratura con riferibilità ai campioni primari viene effettuato con l’utilizzo di provini certificati LAT i cui valori di rugosità Ra, Rz etc vengono testati con i rugosimetri nuovi o già in possesso del cliente per individuarne il relativo scostamento.

Puoi affidare a noi  la taratura dei tuoi strumenti, siamo infatti certificati ISO 9001 per l’erogazione del servizio di taratura.

Per vedere tutti i nostri strumenti relativi alla misura e al controllo delle rugosità e selezionare quello più adatto alla tua esigenza, basta cliccare qui.

Naturalmente, se non sei ancora sicuro o hai dubbi sulla misurazione e sul controllo della rugosità della superficie, non esitare a contattarci, uno dei nostri tecnici sarà pronto a rispondere alle tue domande.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *