Articoli

Ascolta qui un breve riassunto dell’articolo

 

Nel mondo delle vernici e dei rivestimenti, una buona adesione al substrato è fondamentale per garantire prestazioni di lunga durata. In questo articolo vedremo il SADPO500/A, uno strumento digitale automatico (pull-off) portatile che permette di rivoluzionare il modo in cui viene misurata l’adesione.

Questo misuratore valuta la resistenza pull-off di un rivestimento determinando la forza di tensione che può sopportare prima di staccarsi.

Gli strumenti per valutare l’adesione ai rivestimenti

Ci sono diversi strumenti atti a misurare l’adesione dei rivestimenti. Eccone alcuni:

Spessimetri digitali di rivestimento multifunzione:

Gli spessimetri per rivestimenti sono utilizzati per misurare lo spessore dei rivestimenti su basi metalliche in maniera non distruttiva. Sono ideali per il controllo qualità in varie industrie, inclusa l’automotive, la nautica e l’edilizia. Questi strumenti possono misurare sia rivestimenti isolanti che non ferromagnetici.

Quadrettatore

Lo strumento SADT502 è utilizzato per valutare l’adesione di vari tipi di rivestimento attraverso un controllo distruttivo ma limitato a una superficie molto contenuta. Utilizza una testina metallica con lame disposte a distanze specifiche per misurare l’adesione di rivestimenti con spessori diversi. Questo strumento viene comunemente usato a fianco di spessimetri, durometri, misuratori di brillantezza e colorimetri.

Misuratore digitale di adesione per trazione [Video]

Questo strumento, chiamato anche Pull-off, misura la forza necessaria per tirare un disco di metallo su materiali di rivestimento usando la pressione idraulica. È disponibile sia il modello manuale che quello nuovo automatico.

Sono strumenti facili da usare, precisi, versatili e robusti.

Le funzioni includono l’indicatore di velocità, la memorizzazione dei dati con data e ora e la visualizzazione della pressione in diverse unità.

L’unità è resistente alle intemperie e dotata di una batteria al litio ricaricabile integrata.

Nei video seguenti, esploreremo i due modelli di pull off.

 

Iniziamo con il video del modello manuale 

 

 

Passiamo ora al modello automatico, mostrando le innovazioni che rendono il processo più fluido.

In Evidenza su “Pitture e Vernici”: Il nostro Pull-off

Con entusiasmo, condividiamo la nostra presenza a pag. 41 nella rinomata rivista “Pitture e Vernici”. Questa pubblicazione, leader nel settore dei rivestimenti e delle materie prime, affronta argomenti che spaziano dagli additivi e polimeri, alle tecnologie di produzione e sicurezza. Essere riconosciuti su una piattaforma con una diffusione mondiale rappresenta per noi una significativa soddisfazione.

Per approfondire e leggere l’articolo dedicato alla nostra tecnologia pull-off, puoi accedere all’edizione online cliccando sul testo in rosso qua sopra.

Caratteristiche del nuovo modello automatico SADPO500/A

PREGI Caratteristica
CONVENIENTE Portabilità: Può essere utilizzato ovunque.
Batteria al Litio Ricaricabile: Non necessita di alimentazione esterna.
Facilità di Lettura: Risultati visualizzati direttamente sul display LCD.
AUTOMATICO Controllo Elettronico: Pompa idraulica controllata elettronicamente per una pressione continua e uniforme.
Memoria Interna: Memorizza le informazioni essenziali del test.
PRECISO Calibrazione Professionale: Ogni sistema di pressione è calibrato con un’accuratezza del 1% [2].
Sensori di Alta Precisione: Garantiscono una risoluzione di 0.01 MPa.
INTELLIGENTE Memorizzazione dei Risultati: Include tutte le informazioni rilevanti.
Interfaccia USB: Nessun software necessario; il tester funziona come una chiavetta USB.
DUREVOLE Progettazione Robusta: Resistente alla polvere e agli urti, ideale per ambienti difficili. Resistente alle intemperie, contenitore sigillato [1, 2].

Recap

Nel mondo delle vernici e rivestimenti, l’adesione è cruciale. Gli strumenti giusti possono fare la differenza tra un lavoro impeccabile e uno che necessita ritocchi.

Il SADPO500/A rappresenta una svolta nella tecnologia di misurazione dell’adesione, garantendoti precisione, semplicità d’uso e durata. Questa innovazione non solo ti offre maggiore sicurezza nel tuo lavoro, ma assicura anche risultati duraturi ai tuoi clienti.

Che tu sia nel settore automotive, nautico o edilizio, la capacità di valutare l’adesione è essenziale: con S.A.M.A. Italia hai a disposizione gli strumenti ideali per le tue esigenze.

Se hai domande o necessiti di consulenza specifica, non esitare a scrivere a sales@samatools.it

La verniciatura industriale è un processo che richiede una grande attenzione ai dettagli e una conoscenza approfondita degli strumenti di misura per garantire la qualità del prodotto finito.

In questo articolo, esploreremo i 10 migliori strumenti di misura per la tua verniciatura industriale.

Quando si parla di rivestimento, molti pensano che la vernice venga utilizzata esclusivamente per migliorare gli oggetti dal punto di vista estetico. Sebbene sia vero che la verniciatura possa avere scopo decorativo, nell’ambiente industriale rappresenta molto di più che un miglioramento estetico.

La verniciatura industriale viene normalmente utilizzata per applicare un rivestimento protettivo sulla superficie del bene. Tre sono i principali vantaggi che si possono ottenere da questo rivestimento protettivo:

  • Prevenire la corrosione e aumentare quindi la durata.
  • Fornire capacità ignifughe al bene.
  • Ridurre il consumo energetico per mezzo di vernici riflettenti per mantenere gli edifici freschi ed evitare l’uso di aria condizionata.

La scelta degli strumenti di misura giusti è fondamentale per garantire la precisione e la qualità del processo di verniciatura.

Lasciati guidare da noi attraverso questo excursus sui 10 strumenti per una verniciatura industriale eccellente.

1. Quadrettatori

I quadrettatori sono strumenti utilizzati per misurare e verificare l’adesione degli strati di rivestimento al supporto e, nel caso di applicazione di più strati, l’adesione tra di essi.

Questa verifica è essenziale per verniciatori industriali e laboratori di terze parti per garantire la qualità e la longevità del rivestimento protettivo. Migliore è l’adesione della vernice al supporto, migliore è la protezione che può fornire e più a lungo proteggerà il bene.

Il test con il quadrettatore è molto semplice, guarda tu stesso nel video qua sotto!

La testina dello strumento viene posizionata ortogonalmente sul campione testato, e quindi fatta scorrere per tracciare una griglia sul rivestimento.

Lo stato del rivestimento dopo la prova viene quindi confrontato con una tabella riconosciuta a livello internazionale per determinare il grado di adesione.

2. Strumento digitale manuale per prove adesione pull-off

Come abbiamo appena visto, l’adesione è un aspetto molto importante per la qualità e la longevità della verniciatura industriale.

Pertanto, per portare la tua verniciatura industriale ad un livello superiore, devi verificare e assicurarti che l’adesione sia adeguata.
E lo strumento per prove di adesione pull-off ti aiuta a fare esattamente questo.

Lo strumento prende il suo nome dal fatto che misura la forza necessaria per staccare il rivestimento dalla superficie del campione testato. Questo tirando un disco di metallo di diametro noto e utilizzando la pressione idraulica.

Valutando la forza di tensione pull-off del rivestimento, è possibile determinare la forza massima che può sopportare prima di staccarsi. È inoltre possibile identificare i punti di rottura, che si traducono in superfici fratturate. Ciò si verifica di solito lungo il piano più debole all’interno del sistema costituito da dolly, colla, strati di rivestimento e substrato.

SAMA Tools ti supporta con uno strumento di adesione pull-off digitale con le seguenti caratteristiche:

  • Semplice e portatile con batteria al litio ricaricabile incorporata.
  • Elevata precisione per risultati ottimizzati.
  • Maggiore versatilità per una maggiore efficienza.
  • Robusto e resistente.

Guarda lo strumento in azione nel video qua sotto.

3. Misuratore di elasticità dei rivestimenti

Un altro aspetto importante per ottenere una verniciatura eccellente è quello di determinare la resistenza alla rottura e l’elasticità del rivestimento. Questo tipo di prova può essere fatta con il misuratore di elasticità dei rivestimenti .

Questo strumento è molto semplice da utilizzare e non richiede particolari abilità nell’esecuzione del test.

La prova di elasticità si basa normalmente su due criteri, prova superata/non superata o individuazione del diametro limite per la rottura del rivestimento. Come puoi vedere nel video, la misurazione consiste nel piegare il campione attorno ai cilindri intercambiabili o al mandrino conico e verificare cosa succede al rivestimento sul campione.

Semplice, pratico e molto utile per determinare le proprietà del rivestimento quali elasticità, adesione e allungamento dei rivestimenti su lamiere soggette a flessione.

Arrivati a questo punto della lista, forse potrebbe interessarti anche questo articolo: Come si effettua la misura e il controllo dei rivestimenti?

4. Imbutitore

Questo è uno strumento altrettanto importante per controllare la qualità del rivestimento protettivo nel campo dell’industria della verniciatura industriale.

Gli imbutitori sono impiegati per valutare la resistenza alla rottura e il distacco del rivestimento dal substrato metallico.

Il test consiste essenzialmente in tre fasi:

1. Bloccaggio del campione.
2. Imbutitura del campione da un penetratore emisferico su una matrice.
3. Verifica del risultato per determinare la profondità della rottura.

Ti possiamo offrire due diversi modelli di imbutitore. Il SACT309 è il modello manuale, dotato di una lente di ingrandimento illuminata per una più facile verifica del risultato e di display digitale per visualizzare il valore della profondità di rottura. Il modello SACT310 è automatico, ideato per eliminare il rischio di errore umano e dotato di una fotocamera digitale per una maggiore precisione.

Imbutitori digitali SACT309 - SACT310

In foto: Imbutitori digitali SACT309 – SACT310

5. Misuratori d’impatto

Un altro aspetto importante per la verniciatura industriale è la resistenza del rivestimento agli urti. Gli impact testers possono essere utilizzati per eseguire un’ampia varietà di prove di impatto, in cui l’obiettivo principale è misurare la quantità di energia assorbita durante un urto che può provocare una rottura.

Questi strumenti sono estremamente versatili nell’ambito della verniciatura industriale, poiché sono in grado di testare diversi tipi di rivestimenti, tra cui:

  • Pitture
  • Vernici
  • Vernici per legno a base d’acqua
  • Rivestimenti plastici ad alta viscosità
  • Rivestimenti laminati

I metodi di verifica per i risultati di questi test includono il metodo passa/non passa e il metodo di classificazione.

Per il primo metodo si utilizza una massa di peso standard che cade da una determinata altezza per vedere se il risultato della prova è conforme o meno alla normativa, mentre per il secondo si aumenta gradualmente l’altezza o il peso per misurare la massa minima e/o altezza per cui lo strato di rivestimento si rompe o si distacca dal substrato.

Qualche dubbio sul funzionamento?

Guarda il video!

6. Durometri

Durante la formulazione dei rivestimenti, i produttori di vernici industriali e i laboratori di terze parti devono considerare come bilanciare le proprietà del rivestimento per l’applicazione specifica. Un eccesso di durezza può comportare un aumento della fragilità o una diminuzione della flessibilità, il che potrebbe non essere positivo per i requisiti del rivestimento.

Pertanto, anche testare la durezza del rivestimento è fondamentale per garantire una verniciatura industriale di alta qualità. Ciò può essere fatto in base a standard diversi, motivo per cui esistono modelli.

I durometri più comuni sono:

durometri

In foto: durometri SAMA Tools

 

Di durometri abbiamo parlato anche in un articolo nato da un sondaggio su LinkedIn. Clicca qui per leggerlo!

7. Macchina per prove di durezza e scalfiture

Sebbene possano essere considerati come una tipologia di durometro, gli scratch testers sono in realtà utilizzati per misurare i carichi critici legati all’adesione del rivestimento.

La procedura prevede la generazione di un graffio controllato con un penetratore su un’area selezionata, puoi vedere il funzionamento nel video qua sotto.

Ciò si ottiene seguendo questi 3 passaggi:

  1. Una punta è posta a contatto con la superficie
  2. La punta viene spostata con un carico che aumenta linearmente finché non si verifica un graffio.
  3. Il carico con cui si verifica il cedimento viene misurato e registrato come carico critico.

Secondo le procedure di prova, il carico applicato può essere costante o progressivo in modo da ottenere diversi livelli di rottura.

8. Macchina per test di abrasione ai solventi (MEK test)

Come accennato in precedenza, la verniciatura industriale viene solitamente applicata per proteggere i beni esposti ad ambienti difficili. Naturalmente, i rivestimenti applicati subiranno, nel lungo periodo, un certo livello di usura a causa di tale esposizione.

È qui che diventa importante la macchina per test di abrasione ai solventi. Il test consiste nello sfregare la superficie con una garza imbevuta di metiletilchetone (MEK) fino a quando non si verifica la rottura del film.

Guarda nel video con quanta semplicità si può effettuare questa prova, con la nostra macchina.

Il tipo di garza, la distanza della corsa, la frequenza della corsa e la pressione approssimativa applicata dipendono dallo standard utilizzato per la prova.

Gli sfregamenti sono contati come doppi (uno sfregamento in avanti e uno indietro costituiscono un doppio sfregamento).

Il risultato del test è una rapida stima relativa del grado di usura senza dover attendere i risultati dell’esposizione a lungo termine.

9. Macchina per test di resistenza allo sfregamento

Sebbene il nome suoni simile allo strumento precedente, la macchina per test di resistenza allo sfregamento viene utilizzata per misurare la resistenza all’abrasione dei materiali stampati.

I materiali comuni testati includono ad esempio:

  • Etichette
  • Scatoloni pieghevoli
  • Cartone ondulato
  • Materiali di imballaggio con grafica su un substrato piano

È importante evidenziare che lo sfregamento in questa prova avviene tramite cuscinetti in gomma a causa della natura dei materiali testati.

Macchina per test di resistenza allo sfregamento – SAAB630

In foto: Macchina per test di resistenza allo sfregamento – SAAB630

10. Abrasimetro a rotazione

L’ultimo dei 10 strumenti per la verniciatura industriale di primo livello è l’abrasimetro rotazionale.

Questo strumento permette di verificare un’altra proprietà essenziale del rivestimento, la resistenza all’abrasione. Alcuni rivestimenti vengono applicati su componenti speciali che sono in contatto con altri componenti in movimento o esposti all’abrasione del vento e di altri elementi; da qui l’importanza di testare questa proprietà.

Con l’abrasimetro a rotazione, la resistenza del rivestimento viene testata mediante sfregamento rotante.

Ecco le fasi del processo:

  1. Il campione viene posizionato sul piatto rotante.
  2. Il campione viene sottoposto all’azione di due ruote abrasive con una determinata pressione. L’azione abrasiva è ottenuta mediante rotazione del campione lungo l’asse verticale, mentre sopra di esso ruotano due ruote abrasive.
  3. Le due ruote percorrono una rotazione completa sulla superficie del campione, e consentono di verificare la resistenza all’abrasione in ogni possibile angolo rispetto al campione.
  4. Il grado di abrasione viene misurato e registrato in base al carico applicato che di solito è 500 g, 750 g o 1000 g.
  5. L’abrasione risultante si misura tramite la differenza di peso del provino prima e dopo la prova

Guardalo in azione!

Prima di arrivare alle conclusioni finali pensiamo che potrebbero interessarti anche Il caso studio di C&L Verniciatura, con l’utilizzo del rugosimetro per sabbiatura 

Strumenti di misura: 5 consigli per una scelta di qualtàCamera a nebbia salina: test per la corrosione

Conclusioni

È chiaro ormai quanto sia importante una corretta verniciatura industriale, che può influire sulla durata e sulla resistenza del rivestimento. Una verniciatura non adeguata può portare a problemi come la corrosione, la delaminazione e l’usura prematura del rivestimento. Il controllo qualità dei rivestimenti è quindi essenziale per garantire che i prodotti finiti soddisfino le aspettative del cliente.

Il controllo qualità dei rivestimenti prevede una serie di test e di verifiche per valutare la qualità del prodotto finito. Tali verifiche possono includere test di adesione, test di durezza, test di resistenza alla corrosione e test di resistenza all’usura. La valutazione dei risultati consente di identificare eventuali difetti e di prendere le necessarie misure correttive.

Siamo sicuri che l’utilizzo di una combinazione di strumenti dall’elenco ti aiuterà a migliorare esponenzialmente le tue attività di verniciatura industriale.

Naturalmente, oltre agli strumenti condivisi qui, offriamo un’ampia varietà di strumenti per il controllo non distruttivo per scopi diversi.

La nostra missione è supportare i clienti nelle loro attività di controllo della qualità, fornendo sempre le migliori soluzioni per garantire la loro soddisfazione. Che tu lavori in un’industria specializzata nella verniciatura o in un altro reparto controllo qualità del prodotto, il tuo successo è il nostro obiettivo principale e saremo felici di contare tra i nostri clienti anche te!

Se hai bisogno di aiuto per uno degli strumenti nell’elenco o desideri consigli sullo strumento migliore per il tuo caso specifico, il nostro ufficio tecnico sarà lieto di assisterti. Puoi contattarci al numero 0584/392342 – 0584/392453 o inviare una mail a sales@samatools.it. Non esitare a contattarci, siamo qui per aiutarti!

 

Non hai tempo di leggere tutto l’articolo?

Abbiamo preparato un video in inglese, altrettanto esaustivo dove troverai tutto ciò che c’è da sapere sui 10 migliori strumenti di misura per la tua verniciatura industriale!

 

Ascolta qui un breve riassunto dell’articolo

Come si misura lo spessore del rivestimento? La misura e il controllo dei rivestimenti prevede la verifica dello spessore e il controllo della qualità dei rivestimenti applicati a diversi substrati.

Naturalmente, la misura e il controllo del rivestimento è un’attività molto importante per diversi settori e garantisce che ogni prodotto corrisponda ai relativi standard di riferimento.

6 prove di misurazione dei rivestimenti in campo meccanico

La misura di una pellicola o di un rivestimento, comporta una serie di controlli che rientrano nella categoria dei controlli non distruttivi.
Tuttavia, alcune delle prove effettuate durante la misura e il controllo dei rivestimenti, possono alterare lo stato del prodotto finale o del campione sottoposto a prova.

Alcuni dei test più comuni effettuati durante questa tipologia di misurazione sono:

  • Verifica dell’adesione al substrato.
  • Verifica dell’elasticità del rivestimento.
  • Prova di durezza superficiale.
  • Prova di resistenza al graffio.
  • Verifica dell’abrasione.
  • Verifica della resistenza allo sfregamento.

Tra le prove di cui sopra, vogliamo evidenziare la verifica dell’adesione al substrato, molto importante perché fornisce informazioni sulla durata del rivestimento.
Un risultato di bassa aderenza può, infatti, indicare una rottura prematura dello strato di rivestimento.

PROMO 2024 SAMA Tools  

 

 

 

 

 

 

 

SCARICA ORA

Richiedi Promozione / Request for promotion

IMPORTANTE: * I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori. Fields marked with * are compulsory

Perché la misura e il controllo dei rivestimenti è così importante?

Come già anticipato, questa tipologia di verifica comprende anche la misura dello spessore del rivestimento, un’attività essenziale per il controllo qualità.
Pertanto, la misura e il controllo dei rivestimenti contribuisce a migliorare il controllo qualità dei prodotti rivestiti.

Di seguito alcuni vantaggi legati a queste misurazioni:

  • Identificazione della possibilità di perdita dello strato di rivestimento che può provocare corrosione.
  • Identificazione di un’aderenza del rivestimento non corretta che può portare a cedimenti prematuri del rivestimento.
  • Verifica delle proprietà meccaniche del rivestimento in base ai requisiti di progettazione.
  • Verifica del soddisfacimento dei requisiti del rivestimento nel controllo in entrata.

Inoltre, l’individuazione tempestiva di qualsiasi problematica del rivestimento può comportare una maggiore durata della parte rivestita e una riduzione molto significativa dei costi a lungo termine.

Come si effettua la misura e il controllo dei rivestimenti?

Come descritto sopra, esistono diverse prove utilizzate per misurare le prestazioni meccaniche e le diverse proprietà dei rivestimenti. Indaghiamo su ognuna di loro.

Prova di adesione al substrato

La verifica dell’aderenza al substrato è eseguita solitamente mediante strumenti come quadrettatori o strumenti digitali per prove adesione pull-off.

Per determinare se i vari strati di vernice sono saldamente ancorati al supporto, si utilizzano generalmente dei quadrettatori.
Vengono principalmente applicati quando sono presenti vari strati di rivestimento composti da materiali differenti, questi strumenti consentono di verificare l’adesione tra gli strati.

La procedura di misurazione consiste nel far scorrere la testina sul campione in direzione ortogonale in modo da tracciare una griglia sul rivestimento.
Successivamente, l’operatore confronta lo stato del rivestimento ottenuto dopo la prova, con una tabella riconosciuta a livello internazionale per determinare il grado di aderenza del campione.

 

Quadrettatore Sama Tools

Nella foto sopra Quadrettatori / Adesimetri – SADT502

S.A.M.A. Italia può garantirti quadrettatori dotati di diverse testine metalliche.

Per maggiori informazioni sui quadrettatori, consulta il nostro modello SADT502 qui.

D’altro canto, gli strumenti digitali per prove di adesione pull-off sono utilizzati per misurare la forza necessaria per trazionare una dolly metallica di diametro noto dal suo substrato, utilizzando la pressione idraulica.
Lo strumento valuta la resistenza all’aderenza o alla trazione di un rivestimento determinando la massima forza di trazione che può sopportare prima di staccarsi.

Qualsiasi operatore del controllo qualità potrà eseguire questa prova con facilità utilizzando il nostro misuratore digitale di adesione per trazione.

Test dell’elasticità del rivestimento

Le prove per verificare l’elasticità del rivestimento possono essere eseguite utilizzando tre diversi strumenti.

In primo luogo abbiamo i misuratori di elasticità dei rivestimenti.
Questi strumenti consentono all’operatore di determinare la resistenza alle rotture o le crepe superficiali dei rivestimenti.
Il processo consiste nel piegare il campione sopra cilindri intercambiabili o mandrini conici per verificare se compaiono crepe o rotture. Per maggiori informazioni guarda i nostri modelli SA564, SA566 e SA568.

La seconda opzione sono i misuratori di impatto. Questi strumenti possono essere utilizzati su un’ampia varietà di materiali di rivestimento, tra cui:

  • Vernice.
  • Smalto.
  • Legno a base acquosa.
  • Plastica ad alta viscosità.
  • Rivestimenti laminati.

Per saperne di più sui misuratori di impatto, dai un’occhiata ai nostri modelli SAITS301, SAITS305 e SAITS306.

Imbutitore digitale per valutare la resistenza alla rottura – SACT309 – SACT310

In foto: Imbutitore digitale per valutare la resistenza alla rottura – SACT309 – SACT310

Infine, la terza opzione consiste negli imbutitori digitali. Questi vengono solitamente utilizzati per valutare la resistenza alle crepature e il distacco dal substrato metallico di una superficie rivestita.
Gli imbutitori digitali sono molto accurati e possono essere utilizzati sia manualmente che automaticamente, a seconda del tipo di strumento utilizzato. Scopri i nostri modelli SACT309 e SACT310 per saperne di più.

Prova di durezza superficiale

La durezza di un rivestimento è una proprietà meccanica che può essere verificata in modo superficiale grazie ai seguenti strumenti:

Questi tre strumenti sono molto utili per le operazioni di controllo qualità. La selezione della tipologia più adatta dipende dal campo di applicazione specifico.

Pendolo per prove di durezza – SA509

In foto: Pendolo per prove di durezza – SA509

Prova di resistenza al graffio

Questo processo è utilizzato per misurare la durezza del rivestimento testando la sua resistenza al graffio.

La procedura prevede la simulazione di una graffiatura controllata tramite un indentatore su un’area selezionata.
La punta dell’indentatore viene spostata su una superficie del campione con un carico linearmente crescente fino a quando non si ottiene il graffio.
Secondo le procedure di prova, può essere applicato un carico costante o progressivo al fine di ottenere diversi livelli di scalfitura.
Il carico applicato che comporta la scalfitura del rivestimento è definito come carico critico.

Naturalmente, in questo tipo di test la precisione è fondamentale, motivo per cui raccomandiamo una macchina per prove di durezza e scalfiture automatizzata per eliminare anche i più piccoli errori dovuti al fattore umano, come il nostro modello SAAST520.

Tester dell’abrasione e dello sfregamento

Questa prova consiste nella valutazione della resistenza all’abrasione e allo sfregamento di diversi materiali di rivestimento, ma anche di materiali stampati, come le etichette.

Varie sono le prove da poter effettuare e diversi possono essere gli strumenti da utilizzare. Tra quelli più comuni troviamo:

Nel video, l’abrasimetro a rotazione di SAMA Tools (Modello SAAB523)

Come scegliere lo strumento di misura più adatto per il controllo dei rivestimenti?

L’acquisto di uno strumento di misura e controllo dei rivestimenti è molto importante, in quanto è fondamentale selezionare l’opzione migliore per il giusto campo di utilizzo.
Ci sono diversi aspetti da tenere in considerazione quando si seleziona lo strumento adatto alle proprie esigenze.

I più rilevanti sono:

  • Il tipo di prova richiesto.
  • Che la superficie da testare possa essere sottoposta ad alterazioni o meno.
  • Il tipo di materiale sottoposto a verifica.
  • La necessità di uno strumento portatile per misure sul campo.

Vuoi vedere gli strumenti per la misura e il controllo dei rivestimenti che offriamo per poter selezionare quello più adatto alla tua applicazione? 

Puoi subito approfondire e vedere immagini e schede tecniche.

Naturalmente, se non sei ancora sicuro o hai dubbi, ti consigliamo di contattarci e uno dei nostri esperti sarà lieto di aiutarti.

P.S: Seguici anche su LinkedIn!